venerdì 9 ottobre 2020

I RICORDI NON FANNO RUMORE di Carmen Laterza - Libroza

 

I RICORDI NON FANNO RUMORE
Carmen Laterza
Libroza
278 pagine




"Perché i ricordi, che si tratti di quelli privati di una famiglia o di quelli collettivi di una società, sembrano vecchi abiti appesi in un armadio che nessuno apre più, cimeli di un passato lontano, da rievocare solo in momenti di nostalgia. E invece, quando poi emergono richiamati dalle svolte impreviste della vita, si rivelano per quello che sono: compagni silenziosi e discreti del nostro cammino, che determinano – in modo per noi inconsapevole ma inevitabile – la rotta delle nostre scelte. "


SINOSSI


Quando la signora Colombo decide di organizzare una cena dall’oggi al domani, tutti sono presi da una febbrile agitazione: la padrona di casa, che vuole fare bella figura con i propri ospiti; la cuoca, che deve organizzare la spesa e imbastire un menu; la cameriera, che deve preparare e servire in tavola; ma soprattutto Bianca perché, ancora una volta, potrà spiare i vestiti eleganti, i gioielli, i gesti raffinati e sognare di diventare anche lei, un giorno, una vera signora.

Bianca è una bambina allegra e vivace e vive con sua madre Giovanna in casa dei signori Colombo, presso i quali la madre fa la cameriera. La vita di Bianca è fatta di cose semplici: le torte della cuoca Ida, le confidenze con l’amica Maria, le fantasticherie sul padre mai conosciuto e morto da eroe nella Guerra d’Africa, e soprattutto la presenza rassicurante e affettuosa della madre. Lo scoppio della Seconda Guerra mondiale, però, travolge gli equilibri familiari: Milano è colpita da bombardamenti devastanti e l’elegante palazzo di città non sembra più essere un luogo sicuro.

Bianca lascia dunque Milano e se ne va con la madre nelle campagne del Pavese, dalla zia Augusta, dove pensa di poter cominciare una nuova vita. E invece Bianca scopre ben presto che per sfuggire alla guerra non basta tenersi lontano dalla violenza, scappare un po’ più in là, salire su un carro e poi su un altro, superare le colline, accettare la miseria infame: la guerra è ovunque intorno a lei, acuta e incombente, fuori e ancora di più dentro casa.

RECENSIONE

Ormai, se mi seguite da un pò di tempo, conoscete la mia passione per i romanzi storici, soprattutto ambientati nelle due guerre mondiali, e quando Carmen Laterza mi ha proposto di leggere questo romanzo inserito nel contesto della seconda guerra mondiale non ho esitato un attimo!

Anticipo subito che l'ho letto molto velocemente e voracemente!

Siamo in un'Italia devastata dalle bombe, in particolare tutta l'azione è tra Milano e il pavese, dove comincia a vedersi un principio di resistenza con i primi partigiani.

Ed è qui che la storia di un'Italia che sta cercando di sopravvivere si intreccia con la storia personale di Giovanna e Bianca, che dovranno far fronte a ciò che il destino ha già deciso per loro!

Dovranno lasciare con il cuore gonfio una casa piena di calore ed amicizie importanti per andare verso un futuro incerto, con mille paure e timori, e imparare a contare solo su se stesse, senza troppo rumore.

Mi sono molto piaciuti i riferimenti storici accurati e dettagliati che fanno capire lo studio che c'è dietro questa storia al femminile: il cibo che inizia ad essere irreperibile, il caffè alla cicoria, il "servomuto", le leggi razziali, le donne che iniziano ad occupare nelle fabbriche il posto lasciato vuoto dagli uomini andati al fronte... 

In tutto ciò emerge anche la scrittura dell'autrice che accompagna il lettore con dolcezza: uno stile limpido, una scrittura fluida e scorrevole per raccontare in modo semplice la Storia realmente vissuta dai protagonisti. 

Arrivata all'ultima pagina una domanda mi è sorta spontanea: seguiremo ancora in un altro romanzo le vicende di Bianca e degli altri personaggi che ci hanno accompagnato in questo viaggio? Da come si è concluso potrei immaginare di si!

Un libro che consiglio!



VOTO: 🌟🌟🌟🌟



📌 Consigliato a chi....ama le storie familiari.





CONOSCIAMO L'AUTRICE



Scrittrice indipendente, ghostwriter ed editor, formatrice e divulgatrice, Carmen Laterza è nata a Pordenone nel 1974. 

Nota sui social con il nome di Libroza, da anni gestisce l’omonimo blog, dedicato alla scrittura creativa e al self publishing.

Ha autopubblicato il saggio musicologico I duetti d’amore nelle opere di Giuseppe Verdi e i romanzi L’amore conta (premiato in 17 concorsi letterari) e Alice non lo sa (premiato in 24 concorsi). Per le Edizioni Wide ha pubblicato il manuale Stai calma e scrivi il tuo romanzo.

I ricordi non fanno rumore è il suo nuovo romanzo.


Nessun commento:

Posta un commento

ESORTAZIONE ALLA FILOSOFIA, POTENTINE, ABBICCÌ DELL’ARTISTA di Giuseppe Turturiello - Eretica Edizioni

  ESORTAZIONE ALLA FILOSOFIA, POTENTINE, ABBICCÌ DELL’ARTISTA   Giuseppe Turturiello Eretica Edizioni 86 pagine "Essere un artista sign...